Pays partenaires :

accueil site > Erasmus+ partenariato > Giardino senza frontiere. Una scuola per lo slivuppo di competenze chiave (...) > Schede Pedagogiche > 29 Il giardino nella pianificazione del territorio della città

29 Il giardino nella pianificazione del territorio della città
martedì 14 Maggio 2019
Version imprimable de cet article Versione stampabile

JPEG - 43.4 Kb

PROGETTO _Il progetto utilizza il PDM (Piano Generale Municipale) della città di Faro, che mira ad aumentare la partecipazione del pubblico alle decisioni di pianificazione. Le attività educative sviluppate in questo progetto promuovono l’inclusione sociale degli studenti, compresi i più vulnerabili, motivandoli ad analizzare lo spazio in cui vivono e promuovendo le loro proposte per migliorarlo.

PUBBLICO _Questa scheda pedagogica è stata redatta e messa a punto con studenti dai 14 ai 18 anni con fragilità scolastica dell’Agrupamento de Escolas João de Deus a Faro.

COMPETENZE CHIAVE
- Comunicazione nella lingua madre orale e scritta
- Competenze di base in scienze e tecnologia
- Imparare a imparare
- Competenze sociali e civiche

OBIETTIVI
- Tracciare un itinerario urbano attraverso i giardini e gli spazi verdi della città.
- Sensibilizzare al miglioramento dell’ambiente urbano e verso l’importanza degli spazi verdi delle città.
- Motivare verso la conservazione del patrimonio naturale locale.
- Sviluppare lo spirito di iniziativa e le competenze di cittadinanza e di solidarietà.

JPEG - 204.6 Kb
JPEG - 164.8 Kb
JPEG - 329.3 Kb

GIARDINI ESPLORATI
I giardini della città di Faro - Portogallo

MATERIALE
- Mappe della città, dei quartieri, degli spazi verdi, tutta la documentazione disponibile del PDM (Plan Directeur Municipal)
- Materiale da disegno
- Macchina fotografica/telefono cellulare
- Testi che permettano di identificare la flora e la fauna locale dei giardini, comprese le specie invasive

SVILUPPO _1. In classe. Leggere e identificare, sulla mappa, le aree verdi della città, del quartiere scelto.
- Localizzare le aree verdi esistenti (con le coordinate GPS del telefono cellulare)
- Identificare le funzioni di queste aree in base alle loro dimensioni e attrezzature
- Condurre sondaggi di opinione sulla qualità e quantità dei giardini nella regione. -Scegliere una serie di giardini di quartiere da visitare e da analizzare in situ.

_2. In situ. Approccio personale al giardino.
- Invitare a toccare le piante, percepire la loro texture e la loro forma, il loro odore, le loro differenti tonalità di verde, i colori della terra, il suono dell’acqua che s’infiltra in questo piccolo pezzo di terreno salvato dal cemento.
- Sensibilizzare in merito all’utilizzo del giardino: gli spazi naturali rendono più umana la città. I giardini stabiliscono una stretta relazione con la natura, attraverso i suoi diversi usi: camminare nei giardini sfruttando il loro spazio per pensare, leggere, parlare, giocare, mangiare, dormire, studiare e lavorare.
- Molti di questi giardini sono stati convertiti in orti, che coinvolgono altri usi: imparare a prendersi cura del giardino, piantare, potare e trapiantare, irrigare e pulire sono compiti che gli utenti vogliono fare, i giovani e i vecchi, in queste piccole aree dei quartieri.
- Stimolare gli studenti in modo che identifichino anche le principali lacune dello spazio in cui vivono: osservare, elencare gli elementi negativi, i difetti: degrado delle piante, mancanza di spazi di convivialità, d’ intimità, di diversità vegetale …

3. In situ. Approccio collettivo scientifico al giardino
- Suddivisi in gruppi, osservare, elencare quanto visto nel giardino. Utilizzare termini botanici e scientifici appropriati.
- Imparare a distinguere le piante con l’aiuto di documentazione sulla flora: distinguere le specie endemiche e le specie invasive. Conoscere la biodiversità e l’adattabilità della flora e della fauna endemiche ed esotiche. Fotografare le specie non identificate per una successiva identificazione in classe.

4. In classe, utilizzare le planimetrie per progettare delle proposte per la riqualificazione degli spazi verdi degradati o la creazione di nuovi spazi verdi nella rete urbana.
- Proporre delle alternative funzionali per un miglioramento sostenibile, debitamente giustificate. Prendere in considerazione le esigenze osservate in situ, affinchè questi giardini diventino spazi d’arte, di scambio sociale e salute pubblica.
- Tracciare un nuovo itinerario urbano attraverso i giardini riqualificati o ricreati, i giardini e le aree verdi della città.
- Presentare il progetto su un pannello esposto a scuola alla presenza dei genitori, del pubblico, dei responsabili dei servizi urbanistici della città.

ESTENSIONE
- Postare degli articoli sulla pagina web della scuola
- Proporre di collaborare ai progetti della città relativi ai giardini studiati: raccolta dei rifiuti, manutenzione del giardino, piantagione di alberi

VALUTAZIONE
Misurerà la capacità dell’allievo di:
Padroneggiare la propria lingua madre orale e scritta
- Redigere il progetto rispettando le regole ortografiche e grammaticali
- Presentare e sostenere il progetto utilizzando un vocabolario appropriato e scientifico
- Arricchire il vocabolario tecnico, legato al tema del lavoro

Sviluppare le proprie competenze sociali e civiche
- Comunicare il proprio progetto
- Avere il coraggio di prendere la parola
- Argomentare e accettare le opinioni degli altri durante il lavoro di gruppo
- Sviluppare la consapevolezza della propria appartenenza alla città, la propria inclusione nei progetti comunali, del proprio senso di solidarietà e iniziativa.

Sviluppare delle competenze di base in scienze e in tecnologia
- Utilizzare e sviluppare delle competenze informatiche o per la costruzione di un supporto di presentazione digitale per il progetto o per l’uso di software per la costruzione di mappe / planimetrie.

- Applicare delle conoscenze scientifiche in geografia, biologia e geologia.
- Utilizzare una terminologia specifica coerente alla realtà studiata in relazione alle scienze botaniche e naturali.

Imparare a imparare
- Ricorrere alle proprie conoscenze collegandole all’analisi del sito (biologia, geologia, filosofia, storia, geografia)
- Fare delle ricerche e selezionare delle informazioni
- Lavorare autonomamente, descrivere le diverse fasi per concretizzare un progetto

AUTORE
Anabella Vaz
Agrupamento de Escolas João de Deus, Faro, Portogallo

TRADUTTORI
Giuliana Corbatto
Association Acquamarina, Trieste, Italie
Rosaria Prospero
Agrupamento de Escolas João de Deus, Faro, Portogallo

Commenti
    Non vi sono commenti

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Un messaggio, un commento?
  • (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Chi sei? (opzionale)