Pays partenaires :

accueil site > Erasmus+ partenariato > Giardino senza frontiere. Una scuola per lo slivuppo di competenze chiave (...) > Schede Pedagogiche > 11 Appropriarsi del “Percorso del Re” nello spazio e nel tempo del (...)

11 Appropriarsi del “Percorso del Re” nello spazio e nel tempo del giardino
mercoledì 12 Settembre 2018
Version imprimable de cet article Versione stampabile

JPEG - 43.4 Kb

PROGETTO
- Motivare l’apprendimento delle competenze chiave e trasversali di un pubblico “fragile”, attraverso il “Percorso del Re” partendo dal testo e dalle mappe. Il testo, attribuito al Re Luigi XIV, è stato riscritto quattro volte. Qui viene utilizzato come vettore per l’acquisizione di abilità e padronanza nell’ambito:
- della lingua materna
- della relazione tra spazio e tempo

PUBBLICO
Questo percorso di lavoro è stato sperimentato e redatto nei Giardini di Versailles e di Saint-Germain-en-Laye con docenti, nell’ambito di una formazione “tra pari” realizzata in occasione di una mobilità di apprendimento e formazione dei formatori.

COMPETENZE CHIAVE
- Competenze legate alla padronanza della lingua madre
- Competenze legate alla cultura umanistica
- Competenze sociali e civiche

OBIETTIVI
- Costruire un personale rapporto nei confronti dello spazio e del tempo attraverso dei percorsi nei giardini di Versailles utilizzando strumenti di localizzazione.
- Costruire delle “chiavi” d’interpretazione del giardino: la sua funzione, la sua struttura, i suoi aspetti formali all’epoca di Luigi XIV. Saper utilizzare questi strumenti e queste “chiavi” in un contesto diverso.
- Ritrovare fiducia in se stessi, imparare ad esprimere e a sostenere un’opinione, a dialogare con gli altri.

GIARDINI ESPLORATI
I Giardini di Versailles (Piccolo Parco) e di Saint-Germain-en-Laye (Terrazza e parterre costruiti da André Le Nôtre) realizzati all’epoca del regno di Luigi XIV.

MATERIALE
- Macchine fotografiche e una bussola
- Mappe del parco (Planimetria generale del Petit Parc e piano satellitare del sito)
- Il testo semplificato del “ Percorso” proposto dal Re Luigi XIV- Modo di presentare i Giardini di Versailles
- Il piano interattivo dei giardini
- Riproduzioni di dipinti di artisti, come Jean Cotelle, in cui sono rappresentati i Giardini di Versailles all’epoca di Luigi XIV
Vedere queste opere nella Gallerie des Jardins

SVILUPPO
- Comunicare in relazione al testo di Luigi XIV. Leggere e comprendere il testo.
- Leggere ad alta voce: condividere le diverse fasi del percorso. Ogni studente, leggendo, interpreta la figura del Re Luigi XIV
- Ripetere oralmente la propria comprensione del testo. Comunicare in forma orale, dibattere, scambiare opinioni personali

JPEG - 550.3 Kb
JPEG - 362.9 Kb

- Fare delle ipotesi in merito al significato, al ruolo del testo all’epoca in cui fu scritto: per esempio, quello di indicare agli addetti delle fontane l’itinerario del Re in modo che potessero mettere in funzione le costose “ Grandi Acque” chiudendole dopo il suo passaggio. Oppure, per evocare le modalità di spostamento al tempo del Re Luigi XIV: molti documenti presentano il re e la sua corte nei giardini di Versailles.
- Dare il proprio parere in merito all’interesse che attualmente potrebbe avere il testo: un "gioco di tracce" per il pubblico che può seguire le orme di Luigi XIV sperimentandole attraverso un proprio percorso.

Situare e localizzare nel tempo e nello spazio
- Situare la città di Versailles e i giardini sulla mappa satellitare, il Piccolo Parco sulla planimetria dei giardini. Comprendere e utilizzare la nozione di scala geografica.
- Mettere in relazione il testo attribuito a Luigi XIV “Manière de montrer les jardins de Versaille”, la planimetria del giardino, i luoghi reali del giardino attraversati dal Re. Ricostruire la cronologia della storia, confrontando il testo con la planimetria. Seguire sulla planimetria le tappe del percorso del Re Luigi XIV descritte nel testo.
- Rintracciare i percorsi del Re Luigi XIV nei giardini di Versailles. Costituire quattro gruppi che impersoneranno a turno il Re Luigi XIV e faranno da guida per mostrare i giardini di Versailles attraverso quattro percorsi:
1 Partendo dalla Corte di Marmo fino all’Orangerie
2 Dal bacino di Latona a quello di Apollo
3 Dal bacino di Apollo al Teatro d’acqua
4 Dal Marais al Parterre du nord
Utilizzare la bussola - Ritrovare le tracce del passato

JPEG - 416.1 Kb
JPEG - 525.1 Kb

Annotare, disegnare, fotografare i riferimenti citati nel testo
Scattare delle fotografie dei luoghi davanti ai quali il Re si ferma: viste panoramiche, grandi prospettive … Annotare le differenze tra il paesaggio visto e la descrizione scritta da Luigi XIV.
Prendere coscienza delle trasformazioni del parco (in particolare di quelle provocate dalla tempesta del 1999).
Far evolvere le competenze legate alla cultura umanistica.

JPEG - 502.7 Kb

Riconoscere e collocare il giardino e le sue rappresentazioni nel proprio contesto storico, geografico, culturale
Interrogare gli studenti sui luoghi che preferiscono nel giardino. Sollecitare la loro capacità di giustificare le proprie scelte, di esprimersi liberamente, di:
- Identificare ed analizzare le emozioni
- Mettere in relazione il giardino con la propria esperienza personale ed effettuare un confronto in merito al concetto di “Bello” ai tempi di Luigi XIV traendo spunto dai documenti studiati.
Osservare le fotografie scattate ad ogni sosta del percorso, dove il Re consiglia di fermarsi per contemplare il giardino, ci permette di ipotizzare le preferenze del Re. Confrontare le preferenze del Re con quelle degli studenti consente di far comprendere che la nozione di “Bello” varia nelle diverse epoche e culture.

ESTENSIONE

- Documentare le diverse tappe del percorso in un Quaderno del Giardino in rete.
Vedere il “Carnet du jardin” di un formatore realizzato a Versailles, nell’ambito di una mobilità di apprendimento e di formazione:
- Riutilizzare il “ Percorso del Re” e scriverne uno individualmente o in gruppo: una “Maniera di mostrare i giardini” di propria scelta. Esercitarsi a costruire, individualmente o in gruppo, un piccolo testo descrivendo un percorso consigliato a propria scelta.
Vedere il “carnet de jardin” dei formatori “Modo di presentare il Carmen de la Victoria di Granada” realizzato a Granada, nell’ambito di una mobilità di apprendimento e di formazione

VALUTAZIONE
Si concentrerà sulla capacità dello studente di:
- Comunicare nella propria madrelingua: leggere e comprendere la parola scritta, riprodurre oralmente la propria comprensione di testi e leggere delle planimetrie. Comunicare oralmente, discutere e avere il coraggio di esprimere la propria opinione.
- Situare e situarsi nel tempo e nello spazio. Orientarsi su una mappa e localizzare i luoghi nello spazio usando planimetrie, testi, mappe e una bussola. Distinguere i tempi della storia e quelli della narrazione, padroneggiare la cronologia narrativa, saper coordinare una narrazione.
- Riconoscere e collocare i giardini di Versailles 1) nel loro contesto storico e geografico 2) nel loro contesto culturale e nella storia delle arti.
- Sviluppare fiducia in se stessi e le proprie competenze sociali: dialogare con gli altri, aver coraggio di esprimersi, comunicare per scambiare opinioni, preferenze.
Vedere il percorso di visita dei giardini di Versailles http://ressources.chateauversailles…

AUTORE
Autore: Aline Rutily
Associazione Paysage et Patrimoine sans frontière, Saint-Germain-en-Laye, - Francia

TRADUTTORE
Giuliana Corbatto
Association Acquamarina, Trieste, Italie

Commenti
    Non vi sono commenti

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Un messaggio, un commento?
  • (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Chi sei? (opzionale)